Home 5 Rassegna Stampa 5 Pnrr: dal governo ulteriori misure urgenti

Pnrr: dal governo ulteriori misure urgenti

Con l' obiettivo di potenziare la lotta all' evasione fiscale, uno degli obiettivi del Pnrr, è rimasto l' anticipo delle sanzioni per chi non usa il Pos e un portale per il contrasto al lavoro sommerso. È stata invece depotenziata la norma che inizialmente prevedeva l' estensione della fattura elettronica a tutte le partite Iva soggette alla flat tax
Con l' obiettivo di potenziare la lotta all' evasione fiscale, uno degli obiettivi del Pnrr, è rimasto l' anticipo delle sanzioni per chi non usa il Pos e un portale per il contrasto al lavoro sommerso. È stata invece depotenziata la norma che inizialmente prevedeva l' estensione della fattura elettronica a tutte le partite Iva soggette alla flat tax

Il Consiglio dei ministri ieri ha approvato un decreto legge che introduce ulteriori misure urgenti per l’ attuazione del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza. Il testo, si legge nella nota diffusa da palazzo Chigi, mira all’ accelerazione del raggiungimento di specifici obiettivi del Pnrr. Nel corso della riunione il sottosegretario Roberto Garofoli ha illustrato la settima relazione periodica sul monitoraggio dei provvedimenti attuativi. Del testo fanno parte anche alcune misure fiscali. Con l’ obiettivo di potenziare la lotta all’ evasione fiscale, uno degli obiettivi del Pnrr, è rimasto l’ anticipo delle sanzioni per chi non usa il Pos e un portale per il contrasto al lavoro sommerso. È stata invece depotenziata la norma che inizialmente prevedeva l’ estensione della fattura elettronica a tutte le partite Iva soggette alla flat tax (fino a 65 mila euro di ricavi). “Durante il Cdm di ieri sera, con i colleghi titolari di investimenti Pnrr di interesse regionale, ho sottoscritto il protocollo tra il Dara e altri ministeri – una sorta di Accordo quadro – che ha come obiettivo primario quello di individuare un ‘Progetto bandiera’ proposto da ogni Regione e Provincia autonoma, di favorirne la realizzazione e di monitorarne sistematicamente i vari step di attuazione”, ha affermato in una nota Mariastella Gelmini, ministro per gli Affari regionali e le autonomie. “Il Pnrr rappresenta un’ occasione storica per il Paese. Regioni, Province e Comuni, partecipando ai bandi e aderendo ai diversi progetti finanziati dal Piano, avranno l’ opportunitá di intervenire concretamente per migliorare infrastrutture materiali e digitali, per ammodernare i presidi sanitari, per accelerare la manutenzione dei territori e la transizione ecologica, per promuovere cultura e formazione, solo per fare alcuni esempi”, ha aggiunto Gelmini.

FONTE: https://www.italiaoggi.it

Potrebbe interessarti anche