Home 5 Rassegna Stampa 5 Pensioni, caro energia, Covid e Pnrr: così riparte l’ agenda del governo Draghi

Pensioni, caro energia, Covid e Pnrr: così riparte l’ agenda del governo Draghi

Pensioni da riformare e pressing sul caro energia i primi due banchi di prova. Oggi il faccia a faccia in Consiglio. Attese modifiche sulle misure anti Covid
Pensioni da riformare e pressing sul caro energia i primi due banchi di prova. Oggi il faccia a faccia in Consiglio. Attese modifiche sulle misure anti Covid

Draghi riparte da bollette e previdenza: ora serve correre per centrare tutti gli obiettivi Dopo la conferma di Sergio Mattarella a capo dello Stato, il governo riparte con la stessa formazione e un’ agenda fitta di impegni da rispettare: dalle bollette ai conti pubblici , dal Pnrr alla riforma delle pension i, dalla concorrenza al Covid . Ma in primis gli occhi rimangono puntati su caro-energia e previdenza : i primi due banchi di prova per il governo e la maggioranza. La previdenza , uno dei capitoli più divisivi all’ interno della maggioranza, tornerà sul tavolo del governo il 7 febbraio, giorno fissato per l’ incontro con i sindacati . Tra gli obiettivi in campo c’ è quello di riformare il sistema Fornero , rendendolo più flessibile e più in generale tracciare delle modifiche in tempo utile per il Def , il documento di economia e finanza da approvare entro aprile, in modo farle entrare in vigore dal 2023, quando sarà esaurita Quota 102 . Dopodichè l’ altro tema caldo è la questione bollette . Solo qualche giorno fa il ministro dell’ Economia e delle Finanza Daniele Franco ( recupera qui l’ intervento completo ) ha detto che “bisogna evitare che i costi dell’ energia blocchi la crescita”. L’ aumento dei prezzi generalizzato è infatti una priorità per tutte le forze politiche: dal Partito Democratico a guida Enrico Letta e capo del Carroccio Matteo Salvini. In particolare dal leader del Carroccio la richiesta è stata chiara: 30 miliardi da mettere in campo per calmierare i prezzi. Mentre il fronte progressista spera in un ulteriore scostamento di blancio. Già poggi, al primo faccia a faccia in Consiglio, riferisce il Sole 24 Ore, si potrebbe già trovare un punto di svolta, oltre che intervenire sulla proroga di alcune misure anti-Covid. Ma la riunione, spiega il Sole 24 Ore , “servirà soprattutto a capire l’ approccio del premier Draghi – intenzionato a spingere sulle riforme, in questo nuovo avvio, dopo la rielezione di Sergio Mattarella al Quirinale, e in vista degli ostacoli che l’ esecutivo dovrà superare nei prossimi undici mesi, prima del termine della legislatura, a cominciare dai cinque Dl in attesa di conversione”. ” Draghi tornerà a fare Draghi è il refrain ripetuto in queste ore, quasi fosse un ritornello del prossimo a delle canzoni che a breve ascolteremo dal palcoscenico dell’ Ariston. Perché è evidente che l’ attesa per l’ elezione del Capo dello Stato , nella quale il premier era direttamente coinvolto visto che la sua candidatura è rimasta quasi fino all’ ultimo, ha pesato anche sull’ azione dell’ esecutivo”, conclude il quotidiano economico. LEGGI ANCHE: Borse, partenza positiva per l’ Ue: Milano in rally dopo il Mattarella bis Il Mattarella-bis visto dalla stampa estera: tra felicitazioni e frecciatine Quirinale, Primanni: “Mercati internazionali apprezzerebbero donna al Colle” Iscriviti alla newsletter Commenti Ci sono altri 0 commenti. Clicca per leggerli.

FONTE: https://www.affaritaliani.it

Potrebbe interessarti anche