Home 5 Rassegna Stampa 5 Ibm e Sap, nuova offerta congiunta per la migrazione in cloud

Ibm e Sap, nuova offerta congiunta per la migrazione in cloud

Ibm diventa il primo partner di Sap a offrire sia servizi cloud infrastrutturali sia servizi tecnici e di consulenza.
Ibm diventa il primo partner di Sap a offrire sia servizi cloud infrastrutturali sia servizi tecnici e di consulenza.

L’ alleanza tra Ibm e Sap è un’ alleanza di lunga data, che non ha mai smesso di rinnovarsi e che negli ultimi anni ha fatto progressi soprattutto nell’ ambito del cloud. Oggi la partnership si rinnova con un duplice annuncio. Innanzitutto, Ibm diventa il primo partner di Sap in grado di proporre allo stesso tempo servizi cloud infrastrutturali e servizi gestiti tecnici come parte dell’ offerta Rise with Sap. Lanciata un anno fa, quest’ ultima è un’ offerta di “transformation as-a-Service”, cioè di servizi a supporto dei progetti di trasformazione digitale e di migrazione in cloud. I risultati ottenuti finora stanno dando ragione alla strategia, considerando che tra le varie attività del vendor Rise with Sap è la componente più in crescita. Dunque, con il supporto di un unico fornitore di servizi infrastrutturali, di gestione delle applicazioni e tecnici, i clienti potranno adottare un “approccio olistico” e migrare in tutta sicurezza i propri software Sap dall’ on-premise verso il cloud di Ibm. Perché conviene? Secondo uno studio realizzato nel 2020 da Idc per conto di Ibm, il passaggio di Sap S/4 Hana su Ibm Cloud ha garantito a nove aziende su dieci un miglioramento di produttività e a otto su dieci una riduzione dei costi operativi. ” Siamo entusiasti di proseguire nella partnership di lunga data attraverso ‘Rise with Sap’ “, ha dichiarato John Granger, senior vice president di Ibm Consulting. ” Il nostro impegno condiviso è quello di affiancarci ai clienti, specialmente quelli attivi in settori altamente regolamentati, nel percorso di trasformazione digitale, fornendo loro la scelta di migrare o modernizzare i carichi di lavoro strategici attraverso un approccio hybrid cloud”. Il secondo annuncio, corollario del primo, è un nuovo programma denominato “Breakthrough with Ibm for Rise with Sap” . Si tratta di un portafoglio di soluzioni e servizi di consulenza , utili per accelerare e amplificare il passaggio a Sap S/4Hana Cloud, attraverso “flussi di lavoro intelligenti per ottimizzare le operazioni ” e un “modello di ingaggio che aiuta a pianificare, eseguire e sostenere la trasformazione del business a 360 gradi”, spiega Ibm. Il programma consente anche di optare per una migrazione dei carichi di lavoro Sap verso il cloud pubblico, lasciando dunque un margine di flessibilità. In tutti i casi, Ibm mette a disposizione i propri consulenti esperti in tecnologie Sap (oltre 38mila nel mondo). “Breakthrough with Ibm completa in modo eccellente il programma Rise with Sap gettando le basi per consentire alle imprese di intraprendere o accelerare il proprio percorso di trasformazione digitale“, ha commentato Brian Duffy , president of Cloud di Sap. “Inoltre, riafferma il valore che i clienti riconoscono a Rise with Sap’ e l’ impatto e l’ opportunità di innovazione che essa offre alle organizzazioni che passano al cloud. Sono certo che le competenze e l’ esperienza congiunte di Sap e Ibm contribuiranno ad accelerare l’ adozione del cloud e la crescita del business per le imprese di tutto il mondo “. Tra le recenti conquiste di Ibm e Sap, come clienti congiunti, figurano i nomi di Coca-Cola European Partners , Parle Products, Harmont & Blaine, Puravankara Ltd e Virgin Megastore Ksa.

FONTE: https://www.ictbusiness.it

Potrebbe interessarti anche