Home 5 Rassegna Stampa 5 HR 4.0: trasformazione digitale e risorse umane

HR 4.0: trasformazione digitale e risorse umane

Il forte periodo di incertezza che stiamo vivendo rischia di mettere a repentaglio equilibri e relazioni un tempo funzionali al mantenimento di team di lavoro efficienti e coesi all' interno dei contesti aziendali.
Il forte periodo di incertezza che stiamo vivendo rischia di mettere a repentaglio equilibri e relazioni un tempo funzionali al mantenimento di team di lavoro efficienti e coesi all' interno dei contesti aziendali.

Il forte periodo di incertezza che stiamo vivendo rischia di mettere a repentaglio equilibri e relazioni un tempo funzionali al mantenimento di team di lavoro efficienti e coesi all’ interno dei contesti aziendali. Riuscire a mantenere un vantaggio competitivo supportando l’ evoluzione del know how aziendale, grazie al valore delle risorse umane impiegate, rappresenta per le aziende la soluzione ottimale per reagire al cambiamento attuale. Se la gestione del capitale umano è la ricetta per essere competitivi, come si può assicurare l’ efficienza del team, l’ engagement delle persone e il conseguente valore dei talenti che compongono le organizzazioni? Posto in altri termini, come supportare l’ evoluzione del know-how necessario a mantenere un vantaggio competitivo e che costituisce la cartina di tornasole della velocità di adattamento al mercato e agli eventi? A queste e altre importanti tematiche del mondo HR risponde la guida ‘La digitalizzazione nella gestione delle risorse umane’ realizzata da TeamSystem , il gruppo italiano che offre soluzioni e servizi di ultima generazione per la digitalizzazione delle aziende, dei professionisti (commercialisti, consulenti del lavoro, avvocati, amministratori di condominio, liberi professionisti) e delle associazioni , con la collaborazione dell’ esperta Alessandra Venieri . La digitalizzazione e il ‘contesto favorevole’ Base di partenza teorica della guida è il pensiero di J. Richard Hackman , pioniere nel campo del comportamento organizzativo il quale, nel 2002, ha individuato le condizioni favorevoli che permettono di costruire una ‘mentalità condivisa’ di cui gli stessi team hanno bisogno per lavorare con efficienza e prosperare nel tempo, favorendo la nascita dei ‘team 4-D’ cioè diversificati, dispersi, digitali e dinamici: direzione strategica convincente ; ; struttura stabile del team ; ; contesto favorevole , grazie alla presenza delle giuste risorse a supporto del team. La digitalizzazione , grazie all’ impiego di piattaforme avanzate che agevolano la collaborazione, funge da fattore abilitante della condizione sulla quale si focalizza l’ attenzione della guida, cioè il ‘contesto favorevole’, ovvero un sistema di ricompensa , informativo ed educativo necessario all’ efficientamento dei team. Apprendimento continuo come risposta al ca mbiamento L’ altro caposaldo teorico della guida è il principio – teorizzato nel 2006 da Peter Senge – della Learning organization secondo cui sono le persone ad adattarsi ai cambiamenti e a rispondere ai mutamenti di bisogni e aspettative di stakeholders e mercato , spingendo le prassi e le procedure aziendali verso l’ evoluzione. Per questo motivo, l’ attenzione alla persona non deve esaurirsi al momento della selezione, bensì protrarsi e mantenersi nel tempo anche attraverso processi di apprendimento continuo, acceleratori dell’ evoluzione organizzativa. Se, dunque, deve aiutare il capitale umano ad adattarsi ai cambiamenti, possibilmente anticipandoli, la formazione in azienda non può più limitarsi a concetti teorici che trovano poco spazio nella realtà ; deve piuttosto evolvere portando le persone, nello svolgimento del proprio ruolo professionale, a: saper leggere la realtà capendo il contesto e le evoluzioni degli scenari, per individuare tendenze tecniche e di prodotto/servizio, bisogni emergenti, criticità incipienti; essere supportati nello strutturare e mantenere un’ identità professionale chiara ma non statica, che fornisca il posizionamento in una casella organizzativa, ma soprattutto un contributo tangibile e appagante; essere formati verso l’ importanza di proporre soluzioni e di creare valore tramite l’ esercizio della competenza e della lettura della realtà (e dal senso di appartenenza generato); essere allenati alla resilienza e a portare avanti progetti e impegni con autonomia; essere sensibilizzati a instaurare e mantenere le relazioni interne ed esterne all’ Organizzazione, per consolidare la fiducia e l’ autorevolezza del know-how individuale, aziendale e del brand. Come rendere più efficace la formazione Rendere realmente efficace la formazione in azienda significa innanzitutto partire da una chiara identificazione di mansioni e competenze , così come una gap analysis fra i livelli attesi e quelli posseduti , ponendo l’ attenzione ad un aggiornamento frequente della stessa e alla considerazione dei dati intesi come input per la predisposizione di un’ offerta formativa adeguata. La digitalizzazione nella gestione delle risorse umane, quindi, diventa una necessità imprescindibile , anche con riferimento all’ efficacia ed efficienza della progettazione del processo di formazione: un’ automazione del processo che garantisca la gestione dei dati, preservi da errori e renda l’ azione del personale aziendale concentrata esclusivamente sulle attività a valore aggiunto. L’ HR come fautore del cambiamento Affinché la gestione del capitale umano subisca questa forte virata verso la digitalizzazione, la funzione HR deve acquisire il ruolo di process owner e di fautore del cambiamento . Se la cultura organizzativa è innanzitutto diffusione e disponibilità di informazioni , risulta ormai necessario che l’ ufficio HR si avvalga con forza e frequenza di business intelligence , di analisi predittive e di valutazioni di andamento con KPI sempre aggi ornati e disponibili . Solo così l’ Organizzazione potrà mantenere e migliorare nel tempo il posizionamento sui mercati di riferimento e reagire prontamente a qualsiasi trasformazione indotta o subita. TeamSystem HR è un prezioso strumento di gestione All -i n-One del personale che assume una valenza strategica, agevolando l’ organizzazione e la storicizzazione delle informazioni e consentendo ai responsabili delle risorse umane di ridurre il tempo dedicato alle attività puramente amministrative . Il prodotto di TeamSystem permette, infatti, di: articolare il catalogo formativo come risultato dell’ elaborazione di dati sempre aggiornati, verificati e non compromessi; consuntivare efficacemente tale formazione, rendendo le schede personali di ogni lavoratore sempre aggiornate in tempo reale; mantenere un’ archiviazione preziosissima delle competenze acquisite. La piattaforma copre tutti i processi amministrativi e strategici, passando dalla salute e sicurezza sul lavoro.

FONTE: https://www.giornaledellepmi.it

Potrebbe interessarti anche