Home 5 Rassegna Stampa 5 Esg, come cambiano le prospettive degli investitori professionali

Esg, come cambiano le prospettive degli investitori professionali

3 minuti Robeco ha pubblicato il report Global Climate Survey 2022, fotografando le abitudini di investimento di istituzionali e wholesales a livello globale. L' indagine dimostra che le priorità stanno cambiando e che la ricerca di un portafoglio green diventa sempre più una priorità.
3 minuti Robeco ha pubblicato il report Global Climate Survey 2022, fotografando le abitudini di investimento di istituzionali e wholesales a livello globale. L' indagine dimostra che le priorità stanno cambiando e che la ricerca di un portafoglio green diventa sempre più una priorità.

‘Non possiamo permetterci di aspettare dati inconfutabili o soluzioni infallibili’, afferma Lucian Peppelenbos , Climate strategist di Robeco , in occasione della pubblicazione dell’ indagine annuale sul comportamento degli investitori di fronte alle opportunità e i rischi di investimento. ‘Dobbiamo rimboccarci le maniche e fare del nostro meglio, perché siamo noi asset manager a poter allocare le risorse necessarie e a fare la differenza’. Cambio di prospettiva Lucian Peppelenbos, Climate strategist di Robeco La ‘ Global Climate Survey 2022 ‘, condotta da CoreData Research sulla view di 300 investitori istituzionali e wholesales globali, evidenzia un percorso nell’ approccio verso l’ investimento sostenibile. Come si evince dal grafico, i risultati dell’ indagine fotografano un cambiamento di priorità da parte degli investitori . Il 24% afferma che il cambiamento climatico è al centro delle proprie politiche d’ investimento e il 51% che si tratta di un fattore significativo; un netto aumento rispetto all’ anno precedente quando le percentuali erano rispettivamente del 26% e del 47%. Quasi la metà degli investitori, ovvero il 46%, ha affermato poi che il cambiamento climatico sarà al centro della propria politica di investimento (contro il 44% nel 2021) e il 38% afferma che sarà un fattore significativo (contro il 42% nel 2021). Geograficamente, il trend è più pronunciato in Europa (40%) e in Asia-Pacifico (31%) rispetto al Nord America (11%). Concretezza green ‘L’ Esg integration’ afferma Peppelenbos ‘continua a essere importante, ma è stata sorpassata dagli investimenti tematici e dagli investimenti strettamente legati al cambiamento climatico‘. Un altro punto sottolineato dall’ indagine è la necessità per l’ investitore ché il suo investimento abbia delle conseguenze nel mondo reale. Secondo il report, infatti, il 35% del campione sta correntemente investendo con alta priorità in fondi tematici come la clean energy o la green technology , con un 29% che sta investendo in questo senso, ma con bassa priorità; mentre in seconda posizione il report posiziona gli investimenti sul Climate Change (risk management, asset allocation) con un 39% che assegna alta priorità all’ investimento green e un 27% che assegna bassa priorità. Ancora una volta, il trend è più forte in Europa (in due anni è passata dall’ 81% al 90%) che in Nord America (dal 60 al 68%), ma rimane comunque presente anche nell’ area Asia Pacifico (dall’ 80% all’ 82%). ‘Tra i temi di engagement ambientale percepiti come più urgenti per i prossimi due/tre anni’, si legge nel report, ‘figurano la neutralità delle emissioni di CO2, la riduzione dei rifiuti a livello globale, l’ arresto della deforestazione e la protezione della biodiversità’. Non a caso, secondo i dati dell’ indagine, gli investitori hanno sviluppato una certa propensione nel disinvestimento in società di petrolio e gas che sono ancora legate ai combustibili fossili; tendenza che ha segnato un incremento dall’ 11% al 22% nel giro di due anni. Peppelenbos , in riferimento alla Coal Exit List o la Global Oil and Gas Exit List , ha dichiarato che sono diversi gli investitori che si affidano a questi strumenti, sottolineando però che ‘ogni transizione dipende sempre dalle politiche di governo. Quindi gli Stati sono chiamati a intervenire’. ‘Queste liste’ conclude, ‘sono solo un altro mezzo per continuare a supportare questo cambiamento’. Vuoi ricevere ogni mattina le notizie di FocusRisparmio? Iscriviti alla newsletter! Registrati sul sito, entra nell’ area riservata e richiedila selezionando la voce ‘Voglio la newsletter’ nella sezione ‘I MIEI SERVIZI’.

FONTE: https://www.focusrisparmio.com

Potrebbe interessarti anche