Un elenco di siti utili per monitorare le possibilità di finanziamento di progetti formativi in Europa e in italia

Sito Istituzionale dell’Unione europea pubblica tutte le notizie sulle iniziative Europee a sostegno della Formazione e dello Sviluppo: particolarmente interessanti le pagine relative alla Direzione Generale per l’Educazione e la Cultura  della Commissione europea, della Direzione generale della Politica regionale della Commissione europea, e della Direzione generale Occupazione, Affari sociali, Inclusione della Commissione europea Le opportunità di finanziamento sono normalmente reperibili nelle pagine dedicate ai progetti:

  • Horizon 2020 il piu’ grande programma di ricerca e innovazione della UE con un budget di 80 miliardi di eu utilizzabili in 7 anni (2014 to 2020)
  • COSME è il programma della EU programma per sviluppare competitività nelle piccole e medie imprese con un budget di 2,3 miliardi di EU nel periodo 2014 – 2022 . Il budget è destinato a facilitare l’accesso delle PMI ai mercati, supportarne lo sviluppo, creare condizioni di crescita e facilitare l’accesso ai finanziamenti
Sito Erasmus + il nuovo programma dell’Unione europea a favore dell’istruzione, della formazione, dei giovani e dello sport: Nel 2014 Erasmus+ disporrà complessivamente di 1 miliardo e 800 milioni di euro per finanziamenti volti a promuovere attività formative nei confronti dei giovani: ulteriori informazioni anche su http://www.eurodesk.it/ la struttura del programma comunitario Erasmus+ dedicata all’informazione, alla promozione e all’orientamento sui programmi in favore dei giovani promossi dall’Unione europea e dal Consiglio d’Europa.
Sito del Consiglio dell’Unione europea molte delle inziative finanziate sono pubblicate sulle pagine dedicate a Istruzione, Gioventù, Cultura e Sport
Sito European Training Foundation ETF è una Agenzia europea che supporta lo sviluppo dei paesi tramite interventi in campo educativo, formativo , culturale
Sito Eurofond, la fondazione europea per il miglioramento delle condizioni di vita e del lavoro
Il ruolo di Eurofound è di fornire informazioni, consulenza e competenza – sulle condizioni di vita e di lavoro, sulle relazioni industriali e la gestione del cambiamento in Europa – per gli attori principali nel settore della politica sociale dell’UE basate su informazioni comparative, sulla ricerca e sull’analisi.
Con il programma quadriennale Dalla crisi alla ripresa: politiche meglio informate per un’Europa competitiva ed equa, l’obiettivo strategico di Eurofound per il 2013–2016 è di fornire conoscenze di qualità elevata, tempestive e politicamente pertinenti quale contributo a delle politiche meglio informate: Tutte le informazioni raccolte sono a disposizione dei Datori di Lavoro
Sito dell’ Agenzia europea per la sicurezza e la salute sul lavoro L’obiettivo dell’Agenzia europea per la sicurezza e la salute sul lavoro (EU-OSHA) è di contribuire a rendere l’Europa un luogo più sicuro, salubre e produttivo in cui lavorare. L’EU-OSHA promuove una cultura della prevenzione del rischio volta a migliorare le condizioni di lavoro in Europa
Sito del Fondo sociale Europeo Il Fondo Sociale Europeo (FSE) è lo strumento finanziario attraverso cui l’Unione europea sostiene e promuove le opportunità di occupazione e la mobilità geografica e professionale dei lavoratori e favorisce l’adeguamento alle trasformazioni industriali. La programmazione 2014 – 2020 è in corso di definizione
Aggiornamenti sui singoli programmi regionali sono scaricabili dal sito della Tecnostruttura delle Regioni per il Fondo Sociale Europeo
Sito di aggiornamento sui Fondi Strutturali
Sito «Italia Lavoro» Italia Lavoro è una società per azioni, totalmente partecipata dal Ministero dell’Economia e delle Finanze. Opera, per legge, come ente strumentale del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali per la promozione e la gestione di azioni nel campo delle politiche del lavoro, dell’occupazione e dell’inclusione sociale.
Istituto per lo Sviluppo della Formazione Professionale dei lavoratori è un ente nazionale di ricerca sottoposto alla vigilanza del Ministero del Lavoro e delle politiche sociali. L’Istituto mette a disposizione il proprio know how, la sua competenza specifica di analisi dati e di organismo specializzato in materia di monitoraggio e valutazione di programmi e politiche del lavoro